SARDINE

MOVIMENTO ANTI-LEGHISTA

Le “Sardine” sono un movimento ideologico di protesta nato in opposizione alla Lega Nord (partito di centro-destra italiano), in previsione alle elezioni regionali in Emilia Romagna previste per fine Gennaio 2020.
All’origine ci sono quattro amici, ex-coinquilini, trentenni e davvero perspicaci:  Andrea, Giulia, Mattia e Roberto. Il 14 Novembre 2019 hanno organizzato una contromanifestazione a Bologna in concomitanza con l’appuntamento di Matteo Salvini.
Numeri da record raggiunti grazie al gruppo Facebook “6000 sardine contro Salvini”, al passaparola e ai flyer dell’evento. Un flashmob di successo, hanno portato in Piazza Maggiore oltre 15mila sardine. 

“Nessuna bandiera, nessun partito, nessun insulto. Crea la tua sardina e partecipa alla prima rivoluzione ittica della storia” – Lo slogan.

“Siamo più un anticorpo che un movimento politico”
“A me interessa la politica, così come credo interessi a tutte le persone che stanno in piazza. Il problema è che la coscienza politica si era addormentata”, racconta Mattia su Rai 3.  
“Noi diciamo semplicemente ‘riappropriamoci della politica’. Se queste piazze piene non si trasformeranno in urne piene, evidentemente, c’è un problema di fondo, ma non me ne sentirei la responsabilità”

Il nome Sardine. Silenziose come pesci, e stretti stretti come sardine, numerose contro la Lega!

Il movimento, partito da Bologna, sta prendendo piede in tutta Italia. Già realizzato a Modena, e in fase organizzativa in almeno altre 20 città, sono arrivate anche a New York!