KINTSUKUROI

ARTE GIAPPONESE DI RIPARARE LE ROTTURE E LE FERITE (DELL’ANIMA) CON L’ORO

La tradizione giapponese del “Riparare con l’oro”. Quando in Giappone un vaso in ceramica cade e si frantuma in mille pezzi, i piccoli cocci vengono ricomposti e uniti tra loro con un metallo prezioso: della lacca o dell’oro o argento liquido.

In questo modo l’oggetto acquisisce ancor più valore, sia dal punto economico – grazie all’utilizzo del metallo, sia dal punto di vista artistico, grazie alle linee ed alle decorazioni che si creano dopo la riparazione. 

Allo stesso modo, secondo la stessa filosofia, i giapponesi credono che imparando a curare le ferite dell’anima, i dolori della vita, e i nostri errori, si possano trasformare in qualcosa di più bello e perfetto, esteticamente ed interiormente.